Chi siamo

/Chi siamo
Chi siamo2019-01-29T10:36:22+02:00

Caserta, 4 maggio 1857 Decreto di Ferdinando II con il quale il Collegio Sannitico di Campobasso è elevato a Liceo. Collezione regno delle Due Sicilie, 1857, n. 4043 Archivio di Stato di Campobasso, Biblioteca, n. 1/C

L’istituzione scolastica è articolata in una sede centrale con Liceo Classico, ubicata a Campobasso, e nelle immediate vicinanze la sede del Liceo Artistico, mentre la sezione staccata del Liceo Scientifico è ubicata a Riccia.

Il Liceo Classico “Mario Pagano”, uno dei licei “storici” d’Italia, ha le sue origini nel “Real Collegio Sannitico” istituito con decreto di Ferdinando IV, re di Napoli, il 12 marzo 1816, poi “elevato a Liceo” con decreto di Ferdinando II, re delle Due Sicilie, il 7 maggio 1857.
La più antica struttura liceale del Molise ha assunto la denominazione di “Regio Liceo Ginnasio Mario Pagano” dopo l’Unità, con decreto del 4 marzo 1865, ed è stata a lungo parte integrante dell’omonimo Convitto Nazionale tuttora esistente nel centro storico della città, prima di trasferirsi, alla metà degli anni Settanta, nella moderna sede ubicata nell’area scolastica e universitaria del quartiere Vazzieri.
Dal 1997, in seguito alla “razionalizzazione” delle istituzioni scolastiche, è stato unito al “Mario Pagano” il Liceo Scientifico di Riccia, istituito nel 1962 e intitolato a Galileo Galilei, autonomo fino al 1990 e poi sezione staccata del Liceo Scientifico “Romita” di Campobasso.

Dall’anno scolastico 2014-2015, in seguito ad un’ulteriore “razionalizzazione” degli istituti scolastici è stato aggiunto al “Mario Pagano” anche il Liceo Artistico “G. Manzù” di Campobasso, nato come liceo privato e divenuto statale nel 1984.
Quest’ultimo, partito con un corso ordinario di due sezioni, Accademia e Architettura, ha avuto, in fase sperimentale, l’indirizzo di Rilievo e Catalogazione nell’ambito del “Progetto Michelangelo”. Pertanto, pur avendo come centrale lo studio dell’arte come esperienza creativa e progettuale, ha previsto un percorso scolastico con una preparazione culturale più ampia e approfondita.

A seguito della Riforma dell’ordinamento scolastico dei nuovi licei, come da D.P.R. del 15 marzo 2010 n. 89 e in relazione al dettato del Regolamento del riordino dei cicli del 1 giugno 2010, il Liceo Artistico ha attualmente due indirizzi:

1. Architettura e Ambiente
2. Arti Figurative.
Dal 2017/2018 è stato attivato l’indirizzo triennale “Moda e Design”.

Il tipo d’istruzione e di formazione che i corsi liceali si prefiggono prevede l’acquisizione da parte degli alunni di solide basi culturali e di un proficuo metodo di studio, tutte condizioni indispensabili per affrontare con successo gli studi universitari.
In particolare, la scuola s’impegna a favorire l’accoglienza, l’inserimento e l’integrazione degli alunni, soprattutto nella fase d’ingresso delle classi iniziali e in situazione di rilevante necessità (stranieri, diversamente abili, ecc.). Inoltre, i docenti, i genitori e gli alunni sono protagonisti e responsabili dell’attuazione del Piano attraverso una gestione partecipata della scuola.